Dallo Zenale 14 manifesti danteschi: l’arte grafica incontra la letteratura

Cent’anni dopo, i vecchi manifesti tornano d’attualità, rivisti dagli studenti della sezione grafico pubblicitaria dello Zenale e Butinone con il coordinamento del Comitato Dante Alighieri cittadino. Nonostante la pandemia, ha detto il presidente della Dante Giuseppe Piantoni, «non si poteva, in loco, sminuire la celebrazione di un anniversario che sulla vasta scala del mondo ha impegnato, nel nome di Dante, imprese culturali nell’ambito dell’editoria, dellospettacolo, dell’arte in generale».Negli archivi di alcune scuole sono stati trovati,«casualmente», ha proseguito Piantoni, manifesti realizzati 100 anni fa, per i 600 anni dalla morte di Dante. Oggi, per il settimo secolo, sono stati rivisti, in chiave moderna, dagli studenti dello Zenale. Li proponiamo ai lettori in questa pagina.«Un manifesto diverso per ogni istituto scolastico cittadino nel quale comparisse oltre all’effigie di Dante l’immagine dell’Istituto e una citazione poetica tratta dall’opera dantesca».